Laboratoriosipuo.net
Condividici:
Testo:

Notizie

L’innovazione del Design Universale: comunicare a tutti

Al BTO 2014 - 2 dicembre 9.45

FIRENZE - FORTEZZA DA BASSO

Applicare i principi dello Universal Design alla Comunicazione nel campo del turismo è strategico perché, in quanto accessibile, è progettato per tutti, significa oltrepassare le frontiere dei linguaggi settoriali e targettizzati per arrivare all’universalità della comunicazione.

Speakers
Magnus Berglung
Scandic’s Accessibility Ambassador
Chiara Cerea
Interior designer ed ergonoma, founder Chiara Cerea Studio
Roberto Vitali
Presidente Village for All

Introduzione, moderazione e conclusioni
Flavia Coccia
Responsabile Area Turismo SiCamera
Coordinatore del Comitato per il Turismo Accessibile presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Questo slot è nato dalla collaborazione scientifica tra il Comitato per il Turismo Accessibile presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e BTO 2014 sul Topic “Sustainability Destinations”.

1ª Conferenza Europea dell'OMT sul Turismo Accessibile in Europa

San Marino 18-20 novembre 2014
Programma Provvisorio in Aggiornamento

Riconoscendo l’importanza dell’accessibilità universale nel turismo, che è correlata non solo al rispetto dei diritti umani ma anche alle notevoli opportunità economiche che il Turismo per Tutti comporta, l’OMT e la Repubblica di San Marino organizzano congiuntamente la 1ª Conferenza Europea dell’OMT sul Turismo Accessibile, che si svolgerà a San Marino il 19 e 20 novembre 2014.
La Conferenza presenterà le good practices dell’accessibilità universale progettata per tutti in numerose destinazioni turistiche in Europa, con un’attenzione particolare alle città d’arte. Alcune di queste destinazioni si sono impegnate a sviluppare servizi di qualità per tutti e hanno incrementato con successo la loro competitività attraverso il turismo accessibile, senza trascurare le sfide legate alla tutela del patrimonio per le generazioni future.
In questo incontro si discuterà ulteriormente di diverse modalità per sviluppare un adeguato piano strategico e relative azioni al fine di rendere il turismo accessibile una realtà. I relatori discuteranno anche di tecnologie innovative le quali consentono e favoriscono l’accessibilità universale e la sua applicazione nelle infrastrutture, nelle strutture e nei servizi.

Mercoledì 19 novembre 2014

09:00-09:30 Registrazione

09:30-10:15 Cerimonia di Apertura


Pasquale Valentini, Segretario di Stato per gli Affari Esteri di San Marino
Pascal Lamy, Presidente del Comitato Mondiale di Etica del Turismo
Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato per il Turismo di San Marino
Taleb Rifai, Segretario Generale dell'OMT

10:15:10:50 Special feature Mirko Tomassoni – Ex Capitano Reggente di San Marino
Mahena Abbati - Direttore del Consorzio San Marino 2000- San Marino per Tutti: Case Study del Premio Eden 2013

10:50-11:15 Setting the scene: Simone Fanti, giornalista italiano

11:15-11:30 Coffee break

Iª sessione: Città d’Arte e Accessibilità Universale
Questa sessione presenterà aree urbane con patrimoni culturali di valore che potrebbero diventare delle sfide per i viaggiatori con disabilità. Saranno illustrate iniziative che dimostreranno come gli elementi storici possono adattarsi alle infrastrutture e all’accesso ai monumenti senza comprometterne autenticità e valore culturale.

Moderatore: Valentina Rossi, Storica

Speaker:
Lyubomir Durankev, National and International Project Manager, Sozopol Foundation, Bulgaria: Lega delle Città Storiche e Accessibili (LHAC) - Case Study di Sozopol
Bernadette Lo Bianco, Project Manager per Siracusa e Noto Accessibili, Sicilia, Italia: Itinerari Accessibili -Siracusa e Noto anche nel Linguaggio dei Segni
Sabine Neusüss, Accessibility Manager, Comune di Salisburgo, Austria: Salisburgo - Vincitore del Premio Europeo di Città Accessibile nel 2012
Elena de Mier Torrecilla, Architetto, Fondazione ACS/Agenzia spagnola per lo Sviluppo e la Cooperazione Internazionale (AECID): Adattamento dei Siti Patrimonio Mondiale dell'Umanità in Spagna e progetti di Cooperazione Internazionale in America Latina

13:00-14.30 Colazione

IIª sessione: Politiche e Strategie per il Turismo Accessibile
Il tema centrale di questa sessione sarà la partnership tra governi, soggetti del settore privato e organizzazioni per disabili al fine di individuare i giusti contesti per politiche comuni e strategie concrete che mirano a favorire il turismo accessibile.

Moderatore: Alain Pellet, Consulente Legale dell'OMT, ex Presidente della Commissione del Diritto Internazionale delle Nazioni Unite e Presidente della Società Francese per il Diritto Internazionale

Speaker:
Jean-Marc Mignon Presidente, Organizzazione Internazionale del Turismo Sociale (OITS): Turismo sociale e accessibilità universale
Antonella Correra Funzionario responsabile del Turismo Accessibile, DG Imprese e Industria, Commissione Europea: Strumenti della politica dell'Unione Europea per l'accessibilità universale nel turismo
Marino Finozzi, Ministro Regionale per il Turismo, Veneto, Italia: Turismo Accessibile: NECSTour Accessibility Task Force - Diamo una forma alla qualità dell'ospitalità
Teresa Ferreira, Direttore, Dipartimento Sviluppo e Innovazione, Turismo del Portogallo: Politiche turistiche nazionali e accessibilità universale in Portogallo
Anna Grazia Laura, Presidente, Network Europeo per il Turismo Accessibile (ENAT): Moduli di formazione sull'accessibilità per gli operatori del turismo

16:00-16:15 Coffee break

IIIª sessione: Smart Destinations: Infrastrutture e Servizi Accessibili
Le destinazioni turistiche hanno la necessità di integrare gli ultimi sviluppi delle smart technologies per poter soddisfare le esigenze dei diversi segmenti di mercato, tra i quali quello con disabilità e richieste specifiche. Questa sessione discuterà di approcci innovativi che aggiungono valore e aumentano la competitività delle Destinazioni per Tutti nel mercato globale del turismo.

Moderatore: Pete Kercher, Presidente, EIDD Design for All in Europe

Speaker:
Jesus Hernandez Galan, Direttore di Accessibilità Universale, Fondazione ONCE per l'integrazione sociale di persone con disabilità, Spagna: Smart technologies per la promozione del turismo accessibile
Roberto Vitali, Presidente, Village for All (V4A), Italia
Magnus Berglund, Ambasciatore di Accessibilità, Scandic Hotels, Svezia: Design for All nell'industria dell'ospitalità
Ross Calladine, Responsabile del Sostegno alle Imprese, Visit England, Regno Unito: Sviluppo e promozione delle destinazioni accessibili dell'Inghilterra.

17:45-18:00 Dichiarazione di San Marino sul Turismo Accessibile letta da Marina Diotallevi, Programme Manager, Responsabilità Etica e Sociale, OMT

18:00 Chiusura

Sera Cena di Arrivederci

Giovedì 20 novembre 2014

9.30 Partenza dagli hotel

10.00 Punto d'incontro e visite guidate nel Centro Storico (Palazzo Pubblico, Museo di Stato e Basilica di San Marino)

12.00 Aperitivo presso “Casa di Fabbrica” Museo della Civiltà Contadina e delle Tradizione della Repubblica di San Marino.


I partecipanti che vorranno effettuare la visita guidata di San Marino sono pregati di indicarlo entro il 10 Novembre nella scheda di registrazione online su questo sito


È nata la Bandiera Lilla!

 

Parte dalla Liguria un nuovo simbolo del turismo fruibile da parte di tutti, iniziativa che potrebbe essere replicata – ed è ciò che auspichiamo – anche in altre Regioni italiane.
Si tratta della Bandiera Lilla, in nome della quale, il 5 agosto scorso, sono stati premiati a Celle Ligure (Savona) i Comuni virtuosi che hanno superato i severi parametri delle selezioni, ottenendo appunto l’ambìto riconoscimento relativo alla fruibilità delle strutture turistico-recettive da parte delle persone con disabilità.


Non solo, quindi, i tradizionali luoghi dell’arte e del divertimento, ma anche esercizi commerciali, biblioteche, passeggiate, luoghi di culto, uffici pubblici, centri di informazione, ricettività ospedaliera e ogni altro luogo o servizio connesso alla cultura dell’ospitalità.


Successivamente, a livello locale, durante una serata dedicata ad alcuni film sulla disabilità, il Comune di Loano, sempre in provincia di Savona, ha “girato” il premio alle Associazioni di volontariato – ABC Liguria-Associazione Bambini Cerebrolesi e Associazione DopoDomani – oltreché alle organizzazioni commerciali e turistiche che hanno collaborato con il Comune stesso.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

(Fonte: Superando.it - 1 sett 2014)

Nasce il Manifesto di Matera sull'Accessibilità Universale

Sarà presentato nei prossimi giorni in una conferenza stampa presso il Senato della Repubblica: si tratta del Manifesto di Matera sull'Accessibilità Universale, documento redatto al termine dell'iniziativa "Zero Barriere" che ha visto protagonista la città dei sassi alla fine di settembre.

A "Zero Barriere" hanno partecipato associazioni che da anni si occupano di accessibilità e barriere architettoniche. Lo scopo dell'iniziativa è stato quello di promuovere l'accessibilità nell'ambito della realizzazione di diversi progetti di sviluppo turistico- culturale.
Sono state proposte soluzioni che hanno interessato l'accessibilità nei settori della mobilità. autonomia, della comunicazione, delle informazioni, della segnaletica sonora per persone non vedenti e quella luminosa per persone non udenti, dell'arredo urbano, delle strutture ricettive turistiche.

Tutte idee che sono state condivise in tavoli di lavoro suddivisi per settori: turismo, Matera capitale europea della cultura, mobilità e sostenibilità, comunicazione e beni alimentari.
Per tutti questi settori è stata sottolineata la necessità di partire da proposte dal basso per accedere al patrimonio culturale e per stabilire le priorità d'intervento. La cultura deve essere accessibile per tutti, per qualsiasi diversità e deve creare relazioni tra persone e partecipazione alla vita pubblica.

Per dare un carattere scientifico all'evento si è scelto di costituire un comitato tecnico-scientifico di personalità, italiane ed internazionali, in relazione al tema dell'accessibilità universale.
Sono state inoltre presentate le migliori esperienze internazionali sull'accessibilità nell'ambito del settore turistico culturale: "Percorsi, Palatino-Foro Romano", "La Via Verde della Costa dei Trabocchi, Abruzzo", "Una pinacoteca impossibile", "Vietato non toccare", "Ancient Presence, Modern Projecton: Torcello, Venezia", "Cities for All", "Ostia Antica - Città senza età, ecopercorso delle domus dipinte" e la presentazione del progetto sull'accessibilità di Pompei in anteprima mondiale.
Fonte: ItaliaAccessibile

Turismo Accessibile: arrivano i soldi per le imprese turistiche dal Decreto ArtBonus!

 

Abbatte barriere e supera contrapposizioni ideologiche. Così il ministero dei beni culturali guidato da Dario Franceschini ha salutato l'approvazione della nuova legge, il 28 luglio scorso, sulla cultura e il turismo, il cosiddetto art bonus (decreto 83/2014). Tante le novità e nuova l'impostazione complessiva, che punta all'investimento in questi settori principali e strategici per l'economia italiana, e nuova anche l'attenzione all'accessibilità. Le legge contempla anche nuovi criteri per la classificazioni di alberghi e strutture ricettive: ad esempio, entro tre mesi dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto (quindi entro fine ottobre), il ministero rivedrà le classificazioni delle strutture alberghiere per adeguarle a quelle adottate a livello europeo ed internazionale, e la nuova classificazione premierà sia l'accessibilità sia l'efficienza energetica delle strutture. Per l'approvazione della legge esprime oggi soddisfazione "Village for all", marchio di qualità internazionale per l'ospitalità accessibile e le esigenze specifiche, che attraverso le proprie informazioni garantisce di poter scegliere dove trascorrere le vacanze in tutta sicurezza.

"Il turismo accessibile è stato finora il regno degli imprenditori lungimiranti che hanno saputo interpretare il futuro del turismo dando corpo e anima a questo segmento - commenta il presidente di "Village for all" Roberto Vitali - dimostrando non solo che era possibile ma che si possono incrementare i propri fatturati in modo importante, fino al 20%! Con l'approvazione definitiva del decreto art bonus qualcosa di nuovo e importante è successo anche per il turismo accessibile!
Il nuovo decreto finanzia fino al 30% la digitalizzazione e promozione del turismo accessibile, la formazione del personale e degli imprenditori sull'ospitalità accessibile e l'eliminazione delle barriere architettoniche, inoltre il miglioramento dell'accessibilità nello spirito dell'universal design: ecco le proposte che abbiamo sostenuto e che ritroviamo ora nel decreto finalmente approvato in via definitiva".

Lo scorso 12 giugno Village for all - V4A è stato invitato alla audizione della VII e X Commissione alla Camera dei Deputati "per illustrare ai Commissari - racconta il presidente - cosa serve alle imprese per soddisfare la domanda di turismo accessibilee possiamo dire che un pezzetto di questo strepitoso risultato è anche merito nostro". V4A è una impresa di professionisti che da oltre 20 anni lavorano per aiutare le imprese turistiche italiane a offrire ospitalità per tutti,un mercato chevale fino al 20% del Pil turistico europeo (i dati provengono dalla Commissione europea "Gap the Mind", giugno 2014, Bruxelles). "Siamo un marchio di qualità internazionale già presente in Italia e Croazia e parliamo un linguaggio universale, quello dell'ospitalità accessibile per tutti". Non a caso il motto che il marchio si è dato è "a ciascuno la sua vacanza!".

 

Matera capitale internazionale dell’accessibilità

 

Officina Rambaldi, insieme al MIBACT, al Consiglio d’Europa, a Federculture, ENAT, EIDD – Design for all Europe, IHCD di Boston, Regione Basilicata, Comune di Matera e molti altri, ha organizzato a Matera, nei giorni 27 e 28 Settembre 2014, una manifestazione internazionale sull’accessibilità universale.

Nel settore turistico una recentissima ricerca dell’Università di Surrey, commissionata dall’Unione Europea, ha evidenziato che ogni anno il turismo in Europa perde 142 miliardi di euro, non riuscendo ad occuparsi concretamente di accessibilità in ambito turistico-culturale. Si potrebbe, quindi, ideare e promuovere una strategia diversa, partendo proprio da Matera, integrando linee strategiche “ad hoc” e sperimentando nuove formule operative, di tipo sostenibile, che vedono il sito UNESCO di Matera punto centrale di tale piano.


In quest’ottica, uno dei punti qualificanti della nuova strategia, sarà rappresentata dalla elaborazione congiunta di un “Manifesto di Matera“. Al suo interno si prevede che Matera diventi la prima città d’Europa ad inserire, all’interno della sua strategia politico-territoriale, l’accessibilità universale come paradigma di un nuovo modello di sviluppo in cui venga adottato un “Manifesto dell’Accessibilità”. Questo sarebbe un modo tangibile per passare dalla teoria alla pratica, esattamente come indicato nel recentissimo documento ECA 2013, “European Concept for Accessibility. Design for All in progress: Dalla teoria alla pratica”, realizzato dall’Unione Europea e presentato a Berlino nel Novembre del 2013.

Nel corso delle due giornate Matera si trasformerà in un grande laboratorio sull’accessibilità proponendo soluzioni innovative e creative per i luoghi della cultura per quanto riguarda la mobilità autonoma e sicura, la comunicazione delle informazioni, la segnaletica e gli arredi urbani, la ristorazione, i servizi turistici, l’artigianato, e molto altro. Le persone avranno a disposizione pavimentazioni tattilo-plantari, particolarmente sicure e gradevoli, caratterizzate da inserti tattili e codici di orientamento, ispirati al contesto storico, culturale ed architettonico del territorio materano, ma anche ai suoi materiali (selezionati accuratamente, compatibili con il contesto, a basso impatto ambientale, ma ad altissimo livello di qualità, realizzati con miscele di calce, terre naturali e inerti) che li renderanno facilmente utilizzabili anche da parte di persone con disabilità sensopercettiva.

Saranno anche presenti pannelli ed ambientazioni che solleciteranno il sistema olfattivo di ciascuno.
L’evento vuole mettere a punto un modello esemplare di intervento, cui sarà data applicazione realizzando un “incubatore culturale” che sarà un “unicum” nel panorama europeo per attrattività, innovazione, estetica, sostenibilità e che diventerà un simbolo dell’accessibilità universale. Infine da Matera partirà la costruzione di un network internazionale permanente che promuova l’accessibilità e la cultura della progettazione inclusiva trasformandola in un volano per lo sviluppo turistico-culturale di tutte le nostre realtà territoriali.

Al fine di garantire autorevolezza e scientificità all’evento, è stato istituito un Comitato Tecnico-Scientifico che vede la presenza di alcune tra le personalità più importanti per competenza, in ambito italiano ed internazionale, relativamente alle tematiche oggetto dell’Evento materano. Inoltre, è stato istituito anche un Comitato di Onore costituito dai rappresentanti delle numerose Istituzioni coinvolte.
All’interno della manifestazione è stata definita una specifica sessione di lavoro all’interno della quale presentare le cinque migliori esperienze internazionali sull’accessibilità applicata alla “filiera turismo-cultura”, ed uno spazio specifico destinato alla presentazione del progetto relativo all’accessibilità del sito archeologico di Pompei.

PROGRAMMA

SABATO 27 SETTEMBRE 2014

Ore 10.00 – 11.00 | Sala convegni Ex Ospedale San Rocco
Presentazione della Manifestazione e Saluti Istituzionali
Consiglio d’Europa, MIBACT, Federculture, ENAT, Regione Basilicata, Comune di Matera, Provincia di Matera, EIDD – DfA Europe, DfA Italia, ICOM – commissione accessibilità museale, IHCD – Institute for Human Centered Design, Boston, USA, Istituto nazionale di bioarchitettura, Task force Expo 2015 Comune di Milano

Inaugurazione dei percorsi accessibili
Claudio Paternò e Dino Angelaccio

Ore 11.00 – 12.30  |  Sala convegni Ex Ospedale San Rocco
Accessibilità universale: da vincolo ad opportunità
Fabrizio Vescovo

Ore 13.00
Buffet

Ore 15.00 – 18.00  |  Sala convegni Ex Ospedale San Rocco
Tavoli tematici aperti a tutti sui temi:

- Turismo e patrimonio culturale e naturale
Gabriella Cetorelli, Consuelo Battistelli, Dario Scarpati, Patrizia Minardi, Isabella Steffan, Lucia Sarti, Antonella Nuzzaci, Elena Rodriguez, Francesca Cavagnino, Andrea Abrescia, Consuelo Agnesi, Don Gianmatteo Caputo, Melissa Tondi

- Candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019
Pete Kercher, Paolo Verri, Giuseppe Falcone, Fabrizio Vescovo, Alberto D’Alessandro, Luigi Bandini Buti

- Cibo, alimentazione e genius loci
Luigi Bandini Buti, Cucina Mancina, Gianni Schiuma, Sandro Chiriotti, Paola Barcarolo, Claudio Bocci, Chiara Cerea, Marina Marengo

- Mobilità e sostenibilità
Paolo Rughetto, Pietro Gigante, Marialuisa Fasano

- Comunicazione
Simona Petaccia, Antonio Giuseppe Malafarina, Mimmo Sammartino, Maria Anna Flumero, Carlo Di Biase

- Integrazione ed accessibilità culturale
Gian Maria Greco, Elisabetta Falchetti, Vera Arma, Miriam Mandosi, Giovanna Cotroneo,  Valerie Fletcher

Ore 18.30 – 19.30  |  Sala convegni Ex Ospedale San Rocco
Da Matera a Milano: l’accessibilità può diventare patrimonio italiano dell’umanità?
Franco Bomprezzi

Ore 19.30 – 20.15  |  Sala convegni Ex Ospedale San Rocco
Presentazione Manuale interprete LIS
Maria Luisa Franchi, Marcello Cardarelli, Emanuela Cameracanna

Ore 20.30
Cena spettacolo – degustazione accessibile
I canti, i cunti e lu cafone r’ la basilicata


DOMENICA 28 SETTEMBRE 2014

Orario 9.00 – 12.00  |  Giardini d’oriente (Nova Siri – MT)
Workshop “Design for All e turismo: quali prospettive per la Rete Jonica”
Antonello De Santis, Nicola Caruso, Pete Kercher, Dino Angelaccio, Fabio Iemmi, Claudio Paternò

Ore 15.00 – 17.00  |  Sala convegni San Rocco
Presentazione dei migliori progetti sull’accessibilità applicata alla filiera turismo-cultura relativi ai temi:

- Percorsi, Palatino-Foro Romano
Maria Grazia Filetici – Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma

- La Via Verde della Costa dei Trabocchi, Abruzzo
Enrico Di Giuseppantonio – Provincia di Chieti

- Una Pinacoteca Impossibile
Claudio Paternò – Officina Rambaldi

- Vietato Non Toccare
Lucia Sarti – Università degli Studi di Siena

- Ancient Presence, Modern Projection: Torcello, Venezia
Paola Barcarolo – Milestone Architecture PLLC NYC, Patriarcato di Venezia, IHCD di Boston, Università degli Studi di Udine

- Cities for All
Pete Kercher – Associazione Design for All Italia

- Ostia Antica – Città senza età, Ecopercorso delle Domus dipinte
Chiara Belfiore

Ore 17.00 – 18.00
Presentazione del Progetto sull’accessibilità di Pompei in anteprima mondiale
Massimo Osanna – Soprintendente speciale beni archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia

Ore 18.00 – 19.00  |  Sala Convegni e Mediateca
Report finali dei Tavoli tematici
Coordina Claudio Paternò

Ore 19.00  |  Sala Convegni e Mediateca
Presentazione del Manifesto di Matera sull’accessibilità universale
Coordinano Gabriella Cetorelli, Dino Angelaccio, Pete Kercher, Consiglio d’Europa, Sindaco del Comune di Matera, Presidente della Regione Basilicata

Ore 20.30  |  Terrazza Palazzo dell’Annunziata
Cena

Durante le due giornate sarà assicurato un servizio d’interpretariato LIS a cura della Dott.ssa Maria Anna Flumero e i lavori saranno accessibili al pubblico di persone sorde grazie, inoltre, alla sottotitolazione in tempo reale.

Spiagge cipriote senza barriere

CIPRO è molto attenta alle esigenze di turismo accessibile. Da anni, infatti, il Cyprus Tourism Organisation (CTO) sostiene progettualità per le persone con disabilità e ultimamente ha finanziato l’introduzione e l’installazione di innovativi sistemi di accesso diretto al mare.

Il CTO ha listato 37 litorali che hanno accessi speciali, servizi igienici e parcheggi per persone con disabilità. 11 delle 37 spiagge hanno accessi completi con rampe di plastica e legno e dal 2011 è stato introdotto un sistema azionato con energia fotovoltaica che permette alle persone in carrozzina di entrare direttamente in acqua grazie ad una rampa che guida elettronicamente la carrozzina utilizzando un semplice dispositivo con controllo a distanza. Il servizio è totalmente gratuito.

La prima spiaggia pioniera di questo sistema è stata quella municipale di Polis, seguita poco dopo dalla Yianna Mari di Protaras, Vrysoudia di Pafos, Akti Olympion di Lemesos e Vathia Gonia Beach di Agia Napa. Le 11 spiagge totalmente accessibili sono le seguenti: 4 nella zona di Agia Napa e Protaras: Lanta, Vathia Gonia, Fig Tree Beach e Vrysi C΄; la spiaggia di Finikoudes a Larnaka; 3 spiagge a Lemesos: Akti Olympion A΄, la spiaggia municipale e Dasoudi; 3 spiagge a Pafos: Vrysoudia Α, Dasoudi e la spiaggia municipale. 

Le rimanenti 26 spiagge forniscono accessi parziali, ossia offrono tutte rampe apposite per raggiungere diversi punti della spiaggia ma senza accesso diretto al mare. Anche qui sono garantiti servizi igienici e parcheggi accessibili.


Travelnostop del 28-07-2014

Universita’: ad Arezzo un corso di formazione sul turismo accessibile

 

Un corso di formazione sul turismo accessibile sarà organizzato dall’Università di Siena nella sua sede di Arezzo, presso il Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale.

“Questa iniziativa – spiega il professor Sergio Angori, referente del corso – si inserisce in un processo di sensibilizzazione orientato a creare le condizioni per una sempre maggiore inclusione sociale delle persone con disabilità e di anziani, famiglie con bambini piccoli, soggetti con disturbi alimentari o con particolari problemi di salute, facendo in modo che possano esercitare i diritti di cittadinanza, al pari di tutti”.

“Tra questi diritti – prosegue il professore – c’è anche quello di viaggiare per diletto, di vivere periodi di vacanza, di accedere ai beni culturali e paesaggistici, di partecipare a spettacoli, a manifestazioni sportive e ad attività ricreative, di fare esperienze capaci di contribuire a migliorare la qualità della vita. Sviluppare, attraverso la formazione, sensibilità e competenze in questo settore apre prospettive, anche di carattere economico, sicuramente interessanti”

 

Turismo: a Rovigo inaugura lo sportello

 

Si svolgerà il 26 Giugno 2014 alle 11.00 a Rovigo, presso le Acli Provinciali, la tavola rotonda e l’inaugurazione del progetto “Sportello di Turismo Accessibile e Assistito di Rovigo” nato dalla cooperazione tra l’INAIL di Padova, l’INAIL di Rovigo e la Cooperativa Sociale “La Rosa Blu”, con la collaborazione delle Acli di Rovigo e la regia del Forum del Terzo Settore Veneto 

“Sosteniamo l’attivazione di queste e altre mirabili iniziative di reti locali per lo sviluppo nazionale del turismo accessibile”, dichiara Pino Vitale, Presidente Nazionale del Centro Turistico Acli, “espressione della filosofia del turismo sociale che intende il turismo quale strumento di conoscienza per un nuovo umanesimo”.

“L’inaugurazione dello Sportello di Rovigo sarà il primo momento di una serie di incontri e condivisioni che, dalle esperienze maturate da quasi 20 anni di turismo accessibile e assistito, La Rosa Blu intende mettere a frutto come occasione innanzitutto di tirocinio lavorativo per un assicurato INAIL come, non solo attenzione, ma un esempio di risposta concreta di inclusione e valorizzazione delle persone diversamente abili”.

Così Matteo Altavilla, Presidente della Cooperativa Sociale La Rosa Blu invita a partecipare alla tavola rotonda di inaugurazione dello Sportello di Rovigo. Il progetto “Sportello Turismo Accessibile e Assistito di Rovigo” nasce da un percorso virtuoso che incrocia esperienze maturate e propositive progettualità avviate dal Forum del Terzo Settore Veneto in collaborazione con INAIL del Veneto: dalla formazione, pilastro indispensabile per qualsiasi attivazione, al progetto “Anch’io lavoro” (inserimenti lavorativi) sino a “Emozioni sulla neve” (evento sportivo).

Si parlerà di esperienze di turismo accessibile e assistito, di aver scelto Rovigo come punto di Sportello per informazioni e servizi a carattere regionale, di reti locali e dell’importanza di co-progettare insieme a tutti i soggetti del territorio sino alle tendenze e sfide del mercato del Turismo Accessibile. L’appuntamento è rivolto a responsabili, professionisti e tecnici del settore turistico, del sociale, delle amministrazioni pubbliche, delle imprese e del Terzo Settore. A margine della tavola rotonda sarà inaugurato l’ufficio dedicato dello Sportello, presso le Acli Provinciali di Rovigo. “Una iniziativa che La Rosa Blu ha voluto sostenere anche con le proprie forze condividendo lo spirito e le priorità che INAIL e Forum Terzo Settore pongono all’inclusione sociale.

In questo senso il turismo diventa veicolo straordinario di opportunità che però necessita ancora di un grosso lavoro di informazioni chiare ed attendibili”, dichiara Matteo Altavilla, Presidente della Rosa Blu. “Questo progetto ha lo scopo di attivare concretamente politiche e pratiche di pari opportunità e di sviluppo del turismo per tutti (ci racconteremo Chi sono questi “tutti”), con la creazione di una rete locale regionale in relazione in ambito nazionale per lo sviluppo del turismo accessibile e assistito che costituisce un bisogno e insieme un mercato di 4 milioni di persone con bisogni speciali.

Utenti che non solo possono, ma chiedono di venire in vacanza anche nei nostri territori; una forte domanda dei nostri cittadini di conoscere mete accessibili in Italia ed Europa, anche con eventuali servizi di assistenza.

Così come le persone disabili in Europa (13 milioni) possono e chiedono di fare le loro vacanze nei nostri territori. Numeri, quelli delle persone disabili, con effetti moltiplicatori spostandosi in viaggio o vacanza spesso in gruppo, con amici o partenti. Numeri e persone che chiedono 1. Informazioni 2. Servizi 3. Nessuna semplice pietas ma inclusione e pari opportunità, ovvero: normalità.” Punto di informazioni, lo Sportello è anzitutto luogo e persone per “abitare la domanda” del territorio, “rete e laboratorio del turismo per tutti”.

 Informazioni Sportello Turismo Accessibile e Assistito di Rovigo Rif. Marco Calcinotto E‐mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Web: www.larosablu.com www.turismoassistito.it